“Qualcosa di Nuovo” EPISODIO 2

  • 0

“Qualcosa di Nuovo” EPISODIO 2

Durante il primo anno d’università, Stefano venne colto da una spasmodica, e spesso malata, frequentazione di quelle che a ridosso degli anni 2000 erano la moda del momento e cioè quella delle chat. Queste erano frequentate da una larghissima percentuale di maschietti, la maggior parte dei quali erano degli allupati, per dirla in modo carino, per essere più espliciti: affamati di sesso. Stefano non faceva eccezione e, individuate le poche persone con un nickname femminile (tipo: ”chicca” o “fragolino” o ancora “dolce..” seguito dall’anno di nascita), le contattava con un generico e poco impegnativo:

“ciao”

Se a loro volta queste rispondevano con un generico e poco impegnativo:

“ciao”

le incalzava poi con frasi sempre più mirate e indirizzate ad argomenti più spinti e a sfondo sessuale, infatti quello era il suo obbiettivo già dal momento in cui si sedeva davanti al monitor del PC con una mano nelle mutande avvolta al suo pene duro.

In quel periodo infatti per annegare i dispiaceri che gli derivavano dall’università, si ammazzava di lunghi gran premi di seghe che temporaneamente lo scollegavano dalla realtà. Nelle sue sperimentazioni aveva deciso che parlare di quegli argomenti un po’ spinti dava un senso ai suoi orgasmi. In quegli anni aveva preso l’abitudine di strizzarsi l’uccello fino a quando riusciva a emettere una goccia di liquido seminale, a scambiarsi foto di visi non sempre veritieri, foto di zone del corpo dove non batte il sole e numeri di telefono. Da una piccola percentuale di quei numeri si generavano degli incontri con fini sessuali: tanto per non perdere lo spirito con cui quelle conoscenze erano nate.

Quel giorno era come se lo sapesse che avrebbe conosciuto qualcuno di speciale, così dopo il primo generico e poco impegnativo:

“ciao”

invece di partire con le solite frasi esplicite e a sfondo sessuale, si inoltrò su un terreno fatto di frasi veramente simpatiche, allusioni e ironia. Fu così che conobbe Francesca.

2 grandi e 2 piccole


Leave a Reply